Articoli AMT Toscana

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Pubblicata l'analisi costi/benefici del TAV Torino-Lione

12.02.19 - Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo Italiano ha pubblicato l'analisi costi e benefici della realizzazione del progetto, già in stato di avanzamento, della ferrovia ad altà velocità Torino-Lione e la relazione tecnico giuridica dalla quale si desume l'ammontare dei costi della sua eventuale mancata realizzazione dovuti alle penali statuite dai contratti in essere. Entrambi i documenti possono essere consultati dai nostri lettori direttamente dal sito del MIT attraverso questo collegamento. Per una spiegazione divulgativa che sintetizzi il quadro e per importanti notizie che lo integrano consigliamo la lettura dell'articolo del Sole 24 Ore sul tema che rendiamo raggiungibile attraverso quest'altro collegamento.

Sulla tramvia di Bolzano valutazione a marzo

25.01.19 - Per il nuovo tram di Bolzano, Comune e Provincia stanno portando avanti insieme due diversi progetti: in entrambi i casi però, costi e tempi di realizzazione sono differenti e ancora tutti da definire. Una saga che con tutta probabilità non si risolverà entro marzo, mese in cui dovrà venire effettuata la valutazione da parte dell’amministrazione comunale del capoluogo. Un primo bando per la progettazione è stato promosso da STA, la società in House della Provincia per il trasporto pubblico che ha lanciato la realizzazione di una linea tranviaria in superficie per il collegamento della stazione dei treni a Ponte Adige. L’idea di affidamento della gestione a Sasa ha un costo previsto in questo caso di 120 milioni. Il finanziamento sarebbe pubblico e diviso tra Comune di Bolzano e Provincia, con l’ausilio di un contributo statale ancora da calcolare.

L'intero articolo da cui è stata tratta questa notizia può essere raggiunto attraverso questo collegamento.

Tramvia di Firenze: via al pre-esercizio della T2

26.01.19 - Al via i 15 giorni di pre-esercizio e poi i Sirio della linea T2 / Piazza Unità – Peretola Aeroporto, apriranno le porte ai passeggeri. È quanto deciso dalla Commissione Ministeriale (USTIF) che, dopo la fase di collaudi, verifica dell’infrastruttura e della documentazione tecnica ha dato il nulla osta per l’avvio del pre-esercizio, fissandone tempi e modalità. “A conclusione del pre-esercizio invieremo una relazione al Ministero che dovrà rilasciare alla Regione il nulla osta per l’avvio dell’esercizio. Appena la Regione pubblicherà il decreto le porte di Sirio si apriranno, per tutti. In questi 15 giorni i tram circoleranno regolarmente su tutti i 5,3 km della linea T2, dalla fermata di Piazza dell’Unità d’Italia fino a “Peretola Aeroporto”, proprio a due passi dallo scalo fiorentino. Mentre il servizio sulla linea T1 si svolgerà regolarmente.” “Questo periodo di 15 giorni – precisa l’amministratore delegato di GEST, Jean-Luc Laugaa – consentiranno ai nostri tecnici, conducenti e regolatori di approfondire la conoscenza del percorso, testare il funzionamento delle tecnologie, verificare i tempi di percorrenza e la gestione di eventuali emergenze”.

Leggi tutto...

Nardella: "Architecna sta studiando la fattibilità della linea tramviaria per l'Osmannoro"

16.12.18 - Per la linea del tram verso l'Osmannoro «c'è un progetto di massima, lo sta realizzando lo studio Architecna». Lo rivela il sindaco di Firenze Dario Nardella ai microfoni di Controradio. «Il progetto di fattibilità sarà pronto entro l'inizio del prossimo anno». In pratica sarà «una linea che collegherà la futura linea 4, la Leopolda-Piagge, con la 2, che lega l'aeroporto con il centro e che ormai è prossima a partire». Si attraverserà così, «da sud a nord, un po' in diagonale, un quartiere frequentato da tanti lavoratori di giorno, vista l'area industriale, a anche un pezzo di città ad alta densità abitativa». Detto questo, Nardella si sofferma sullo sviluppo della rete tramviaria: «Ho in testa un disegno molto chiaro per coprire Firenze e la cintura metropolitana.

Leggi tutto...