Articoli AMT Toscana

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Presentata la fermata ferroviaria intermodale Guidoni

08.12.18 - Il nome ancora non è definitivo, quel che pare scontato è che si chiamerà Guidoni la nuova stazione ferroviaria che nascerà lungo la linea Pisa-Firenze. La denominazione nasce dal fatto di essere posta, appunto, a ridosso di viale Guidoni e dell’altra fermata Guidoni, quella della futura linea 2 della tramvia. Si tratta di un’opera che per l’amministratore delegato di RFI, Maurizio Gentile, rappresenta un unicum in Italia per il suo potenziale intermodale a due passi dall’aeroporto e dall’autostrada, mentre per l’assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli, "è un’altra opportunità per la mobilità sostenibile dei pendolari toscani e per l’intera area fiorentina".

I nostri lettori possono aver visione del seguito dell'articolo da cui è stato tratto questo breve brano dal sito di Ferrovie.info attraverso questo collegamento.

G.Mantovani: "Ampliamo la dimensione dei tram di Firenze!"

13.11.18 - "Ampliare la dimensione dei tram", portandoli "fino a 42 metri, con l'aggiunta di ulteriori moduli". A proporlo è in un'intervista rilasciata ad "Arpatnews", la newsletter dell'agenzia ambientale della Toscana, l'ingegner Giovanni Mantovani, direttore del Comitato Scientifico di AMT, già consulente del Comune di Firenze per il sistema tranviario e responsabile del procedimento di realizzazione della linea 1 e attuale presidente dell’Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti. Mantovani ha proposto la soluzione parlando degli interscambi con i bus extraurbani, che avviene oggi a Villa Costanza. Trasportare più passeggeri aiuterebbe a rendere il servizio del tram interscambiabile: è questa la direzione nel quale deve andare il completamento del sistema secondo Mantovani.

Leggi tutto...

Domenica 2 dicembre si terrà il "Trolley Festival 2018" a Torino

27.11.18 - Domenica 2 dicembre torna nel salotto di Torino la festa del tram: l'Azienda Torinese dei Tram Storici organizza la tredicesima edizione del “Trolley festival”, evento classico dell’inverno torinese. La flotta dei tram storici, restaurati e risplendenti, si riunirà in piazza Castello nel consueto orario 10-18 e include anche tram di altre città. Quest'anno si arricchirà con un esemplare arrivato direttamente dalla Baviera. Non mancherà la mostra di modellismo e un gazebo offrirà gadget, libri e curiosità a tema tranviario. Per l'occasione sarà disponibile il libro "Torino in circolare - Dalla linea dei Viali alla linea storica 7" di Michele Bordone, Roberto Cambursano e Luca Giannitti.  In una nota l'ing. Giovanni Mantovani, direttore del Comitato Scientifico di AMT, ci segnala: - L'ing. Cambursano, già direttore di esercizio e commerciale di  GTT, è anche l'autore del libro "Un mondo di tram - Storia e tecnica", che a mio avviso è la migliore pubblicazione generale sui tram. In 247 pagine condensa una grandissima quantità di notizie su veicoli e reti di tutto il mondo, con encomiabile precisione e un poderoso apparato di illustrazioni.-

Quattro possibili tracciati per la Tramvia per Bagno a Ripoli

16.10.18 - Più di trecento persone lunedì sera al Teatro Reims per la presentazione delle ipotesi progettuali per il tram fino a Bagno a Ripoli. Sette chilometri e mezzo, 16 fermate da piazza della Libertà a Bagno a Ripoli, dove i binari arriveranno all’altezza del Volta-Gobetti. Il progetto preliminare prevede un costo stimato di circa 180-200 milioni (80 milioni di fondi europei, una ventina da trovare, il resto messo dai privati del project financing). Per non perdere i soldi dell’Ue è necessario finire l’opera nel 2023 e per farlo bisogna iniziare i lavori non più tardi dell’inizio del 2020, hanno spiegato dal palco del teatro il sindaco Dario Nardella, il suo collega ripolese Francesco Casini, l’assessore Stefano Giorgetti e i tecnici e progettisti dell’opera.

Leggi tutto...