Articoli AMT Toscana

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Sbloccati i 47 milioni di euro mai arrivati per la ferrovia Faentina

04.12.17 - 31 milioni erano stati stanziati per le opere di compensazione della Tav, Rfi aveva poi aggiunto 16 milioni, ma questi finanziamenti non erano mai giunti a destinazione. Dopo le proteste dei giorni scorsi, oggi a Firenze sarà firmato il protocollo d'intesa che dovrebbe sbloccare i 47 milioni previsti e dare il via ai lavori che dovrebbero permettere la riqualificazione delle linee della faentina e della valdisieve con opere che riguardano stazioni, nuovi sottopassi e la realizzazione di una pista ciclabile. Riportiamo il comunicato stampa emesso dall'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli in replica alle polemiche sollevate dai pendolari della linea Faentina: "Ai pendolari del Mugello ho risposto da tempo con un lettera nella quale annunciavo una prossima riunione già convocata per il prossimo 12 dicembre, nella quale incontreremo tutti i comitati pendolari della Toscana.

Leggi tutto...

Il ministro Delrio fa il punto sul piano "Connettere l'Italia"

13.11.17 - Riportiamo le dichiarazioni tratte dall'intervista rilasciata a La Freccia dal Ministro Graziano Delrio e riportata da Ferrovie.info.

"La connessione è oggi la chiave di volta della nostra vita, nel lavoro e nel tempo libero. L’Italia deve rafforzare i suoi collegamenti internazionali e le sue reti interne, nella mobilità nazionale e locale. Con il programma "Connettere l’Italia" abbiamo scelto di fare o completare solo le opere utili, concentrando le risorse su queste e lavorando per una mobilità più sostenibile e sicura. Dobbiamo provare a incidere su un trasporto troppo incentrato sulla gomma, con la “cura del ferro” e la “cura dell’acqua”. Per ciò che concerne le priorità stiamo lavorando per aprire i tunnel sotto le Alpi che ci separano dall’Europa, stiamo estendendo l’Alta Velocità a Sud e progettando un’Alta Velocità di Rete diffusa nel Paese.

Leggi tutto...

Se la tramvia non passa dal centro come arriva a Firenze Sud?

29.11.17 - I lavori per le Linee 2 e 3 della tramvia di Firenze stanno per finire: con tutta probabilità tra maggio e giugno viaggeranno i nuovi tram che dall’Aeroporto e da Careggi conducono alla stazione di Santa Maria Novella. Il sistema tranviario fiorentino sarà così composto da 3 linee (che poi in realtà sono 2) su cui viaggeranno tra i 35 ed i 40 milioni di passeggeri ogni anno con una sostanziale riduzione del traffico e degli inquinanti. Come si può facilmente vedere questo sviluppo della rete rimane parziale e rimangono diversi quadranti della città, a Est e Sud-Est, non raggiunti dal servizio. Dopo il recente veto all'attraversamento tramviario del centro di Firenze dell'Unesco di cui è patrimonio mondiale si pone il problema di come riuscire a collegare il sistema tranviario in corso di realizzazione con i quartieri orientali e meridionali della città. La rivista online Toc Toc Firenze ha recentemente pubblicato un contributo che fa il punto su questo tema: consigliandone la lettura lo rendiamo raggiungibile attraverso questo collegamento.

No dell'Unesco al tunnell tranviario sotto il centro storico di Firenze

31.10.17 - Nel rapporto dell'Unesco appena pubblicato sul centro storico di Firenze di cui quest'ultimo è patrimonio e che rendiamo fruibile al fondo di questo breve brano, tre delle sei raccomandazioni esecutive finali e gran parte dei contenuti riguardano la mobilità. La seconda raccomandazione invita l'amministrazione del Comune di Firenze ad abbandonare l'ipotesi di sottoattraversamento tranviario del centro storico. Il sindaco Nardella ha conseguentemente dichiarato che di ciò si terrà conto e che ogni altra ipotesi di raggiungimento della parte Est e Sud della città, peraltro auspicata nel documento, sarà sottoposta alla valutazione dell'Unesco. Nel rapporto si approva la progettazione della "staffa" che permetterebbe alla tramvia di raggiungere Piazza San Marco da Piazza della Libertà.

Leggi tutto...