Reportage

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Su Cityrailways un articolo sulla storia del TPL bolognese

05.06.18 - Consigliamo la lettura di un interessante articolo di Marco Chitti sulla controversa storia  dei progetti di mobilità pubblica degli ultimi trent'anni nella città di Bologna pubblicata recentemente dal portale Cityrailways. Nel riportiamo qui un breve brano e rimandiamo i nostri lettori alla lettura integrale direttamente dal portale attraverso il collegamento in fondo.

La città metropolitana di Bologna ha recentemente annunciato il ritorno del tram nel suo capoluogo, dopo che la rete tranviaria storica, aperta progressivamente a partire dal 1880, fu definitivamente dismessa nel 1963. Ai più informati questo annuncio può sembrare non nuovo e ricordare quando, qualche decennio fa, la “cura del ferro” sembrava dover essere somministrata anche sotto le due torri. Così non fu, e la storia dei progetti di mobilità pubblica del bolognese degli ultimi tre decenni rappresenta, per il suo intricato sviluppo e le sue molteplici giravolte, una saga emblematica di trent’anni di mancati appuntamenti nello sviluppo di una mobilità moderna nella nostra penisola.

Leggi tutto...

Il futuro della mobilità urbana: lo studio di Ambrosetti e FSI

18.09.17 - Lo studio riassume e sistematizza le analisi, le riflessioni e i risultati del lavoro realizzato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Ferrovie dello Stato Italiane. Il tema della mobilità urbana è qui declinato principalmente in chiave di mobilità delle persone tenendo sempre presente che esiste una dimensione altrettanto importante legata alle merci e alla logistica urbana. Nello studio è elaborato un indice, l'Urban Mobility Index, che ci consegna un quadro della mobilità sostenibile in netto ritardo nelle città dell'Italia meridionale e con leader Milano, che ha la quota di mobilità collettiva al 48%, 5 punti % in meno di Londra e 22 di Parigi.  La modernizzazione auspicata nello studio si basa su 3 pilastri.

Leggi tutto...