Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni



Illustrato a Bagno a Ripoli il progetto della linea tramviaria 3.2

  • Stampa

14.12.18 - l progetto della Linea 3.2 della Tramvia fino a Bagno a Ripoli, è stato illustrato dai sindaci di Bagno a Ripoli e Firenze Francesco Casini e Dario Nardella, dall'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, dagli assessori comunali al tpl Paolo Frezzi e Stefano Giorgetti e dai tecnici comunali e di Tram spa durante l'assemblea pubblica al palazzo comunale ripolese. La Linea 3.2 partirà da piazza della Libertà (nodo di interscambio con la linea di collegamento tra la Fortezza da Basso e piazza San Marco, da realizzare) e arriverà in via Granacci a Bagno a Ripoli percorrendo i viali di circonvallazione fino a piazza Piave e i Lungarni fino al Ponte da Verrazzano. Da lì, percorrendo piazza Ravenna e viale Giannotti, raggiungerà il viale Europa per poi proseguire sul territorio ripolese per circa un chilometro.

La porzione di linea relativa al territorio di Bagno a Ripoli si svilupperà percorrendo l'asse centrale del viale del Pian di Ripoli e sarà dotata di due fermate, una in prossimità dell'istituto superiore Gobetti-Volta e una al capolinea in via Granacci su un'area già di proprietà comunale, oltre alla fermata in prossimità di Sorgane al confine con il territorio comunale di Firenze.
A servizio della Linea verranno realizzati un parcheggio scambiatore di circa 400 posti lungo il viale in prossimità del capolinea su terreni naturali in parte incolti da tempo e l'area di deposito in prossimità del cimitero del Pino in posizione defilata rispetto alla visuale principale della piana di Ripoli. Entrambe le opere saranno dotate di una progettazione architettonica di ottima qualità, presenteranno una grande attenzione ai materiali e alle finiture, e saranno inserite in un contesto “verde” ottenuto attraverso la piantumazione di numerose alberature ad alto fusto e a basso impatto paesaggistico. Il capolinea sarà dotato di una pensilina con le tamponature in policarbonato trasparente e avrà una sala d'aspetto e dei locali di servizio per il personale del tram e per la polizia municipale. A fianco al capolinea del tram verrà posizionato anche il capolinea degli autobus urbani 24, 48 e 49. Obiettivo è l'entrata in esercizio della linea nel 2023. Il progetto è stato realizzato dai tecnici di Tram spa.

L'intero articolo da cui è stato tratto questo brano può essere raggiunto sul sito di "Nove da Firenze" attraverso questo collegamento.