Pubblicato da RFI e FSI l'Atlante delle linee ferrovie dismesse

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana



Ricevi HTML?

 



Pubblicato da RFI e FSI l'Atlante delle linee ferrovie dismesse

10.01.17 - "Anche le ferrovie hanno un ciclo di vita: nascono, crescono, invecchiano e muoiono. E questo ciclo lo determinano tanti fattori: i mercati, lo sviluppo tecnologico, il contesto socio-economico. Non dimentichiamoci poi che le ferrovie hanno da sempre accompagnato lo sviluppo del Paese e sono espressione delle varie ere tecnologico-industriali. E sappiamo tutti che i tempi dell’evoluzione tecnologica hanno ritmi sempre più vorticosi e serrati. Per giunta dal dopoguerra in poi abbiamo assistito alla sempre più forte concorrenza del trasporto su gomma, che ha corroso significative quote di mercato alla mobilità su ferro, concorrendo non poco a rendere inattivi segmenti sempre crescenti di tratte ferroviarie, in particolare quelle più desuete e lontane dai grandi mercati." Inizia così la presentazione dell'Atlante delle ferrovie dismesse recentemente pubblicato da RFI e FSI allo scopo di avvicinare acquirenti per il loro riutilizzo. Nella speranza che questo documento possa esser utile anche a coloro che lavorano a progetti di ripristino e rilancio del servizio ferro-tramviario lo rendiamo fruibile ai nostri lettori attraverso questo collegamento.