Gara toscana TPL su gomma: la Corte Europea dice sì a RATP

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Gara toscana TPL su gomma: la Corte Europea dice sì a RATP

23.03.19 - La Corte di Giustizia europea dice “sì” all'affidamento ai francesi di Ratp della gestione del trasporto pubblico locale su gomma dell'intera Toscana. Esulta la Regione Toscana, che proprio a Ratp (operante attraverso la società Autolinee Toscane) aveva aggiudicato in via provvisoria, nel novembre 2015, la gara unica per tutti i bus del territorio. Sconfitto il raggruppamento di Mobit, formato in gran parte da aziende pubbliche (Cap, Copit, Ctt Nord, Tiemme, BusItalia-Fs e Autoguidovie), che in questi anni ha ingaggiato una dura battaglia legale contro l'aggiudicazione, e che negli ultimi giorni aveva acquistato pagine sui giornali locali per criticare l'operato della Regione e invitarla a non aggiudicare la gara in via definitiva dopo la sentenza europea, aspettando invece la decisione del Consiglio di Stato (che aveva chiesto alla Corte di giustizia di interpretare le norme europee) attesa per ottobre.

L'intero articolo da cui è stato tratto questo breve brano è raggiungibile sul sito del Sole24Ore attraverso questo collegamento.