Puntualità in crescita sui treni regionali

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Puntualità in crescita sui treni regionali

03.03.13 - Una puntualità media della linea Siena–Empoli-Firenze che recupera quasi dieci punti percentuali, in particolare nei principali treni pendolari in arrivo a Firenze. E’ questo il primo significativo effetto del piano anti-ritardi messo in campo dalla Regione Toscana lo scorso dicembre.


Dai primi rilevamenti a nemmeno due mesi dai cambiamenti del 9 dicembre 2012, modifiche comunicate e condivise dall’assessorato ai trasporti direttamente con i pendolari e le istituzioni della Valdelsa, si riscontra un primo miglioramento nei principali treni pendolari sulla linea.
In generale, la linea Firenze–Siena–Grosseto è passata dalla puntualità del 77% di dicembre, all’85,8% del febbraio 2013. Secondo l’assessorato regionale ai trasporti è ancora presto per fare una valutazione definitiva, e rimangono alcune punte critiche non soddisfacenti, ma si può riscontrare per la prima volta negli ultimi anni, un miglioramento della puntualità in una linea che soffre di storici ritardi nelle infrastrutture ferroviarie e che necessita di nuovo materiale rotabile più efficiente ed affidabile.

L'intero articolo che riporta la notizia può essere visionato dai nostri lettori attraverso questo collegamento.