Ataf: gara a 6 per il trasporto pubblico fiorentino

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Ataf: gara a 6 per il trasporto pubblico fiorentino

(ASCA) - Firenze, 7 mar - Sono sei le aziende che hanno presentato la domanda di partecipazione al bando di gara per la cessione del ramo Tpl di Ataf, l'azienda di trasporto pubblico fiorentina al momento al 100% di proprieta' pubblica.

Le manifestazioni di interesse sono pervenute da parte di Gruppo Torinese Trasporti (GTT Torino); Umbria Tpl e Mobilita' Spa (Perugia); Ati (costituenda) fra Busitalia-Sita Nord srl(Firenze, in qualita' di capogruppo) Cooperativa autotrasporti pratese Soc. Coop (Cap Prato) e Autoguidovie Spa (Milano); Tper Spa (Bologna); Sia Spa (Brescia, Gruppo Sab controllato dagli inglesi di Arriva); Autolinee Toscane Spa (Borgo San Lorenzo, controllata dalla francese Ratp Dev).

Entro venerdi' prossimo, 9 marzo, Ataf provvedera' a verificare le istanze di partecipazione ricevute oggi, procedendo alla redazione dell'elenco dei soggetti ammessi alla gara.



Successivamente Ataf inviera' ai soggetti ammessi la lettera di invito a partecipare alla fase successiva della gara, invitando le aziende selezionate alla fase di data room (ovvero la possibilita' per i soggetti ammessi di accedere a tutta la documentazione aziendale per valutare valore e condizioni del ramo d'azienda oggetto di cessione).

Una volta concluse le operazioni di due diligence, le aziende partecipanti avranno 52 giorni di tempo per presentare le offerte vincolanti. La quarta fase, con la valutazione delle offerte vincolanti e l'aggiudicazione, dovrebbe concludersi entro l'estate.

''Quella di oggi e' solo la prima fase. Siamo molto soddisfatti per l'interesse che importanti gruppi nazionali e internazionali hanno manifestato per il ramo Tpl di Ataf'', commenta il presidente Filippo Bonaccorsi.

afe/mpd