Ferrovie regionali toscane. Stato e prospettive

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Ferrovie regionali toscane. Stato e prospettive

Appuntamento organizzato da CIFI e AMT Toscana il Venerdì 20 Giugno 2014 presso l'Educatorio del Fuligno a Firenze

Il programma in dettaglio

Anche in Toscana è aperta un’ampia e viva discussione sulle ferrovie regionali, che muove da un lato dalle lamentele per servizi spesso insoddisfacenti e dall’altro dall’insufficienza delle risorse economiche disponibili sia per interventi di adeguamento dell’infrastruttura e del materiale rotabile, sia per l’esercizio.

 Una specifica attenzione meritano le ferrovie a minore traffico, per le quali le  condizioni tecniche e gestionali non permettono sempre di rispondere in modo idoneo alle aspettative dell’utenza e più grave si presenta la problematica della copertura dei costi, portando in casi estremi al rischio di chiusura della linea.

AMT Toscana e CIFI - Sezione di Firenze hanno quindi ritenuto opportuno dedicare una giornata alle ferrovie regionali toscane, articolandola in due sessioni.  La prima sessione inizierà con la presentazione di due significativi casi di rilancio di ferrovie regionali italiane, diversi per molti aspetti; proseguirà con l’illustrazione di prospettive di innovazione nel trasporto regionale presentate dalle Imprese esercenti in Toscana e con alcune proposte dell’industria.  Nella sessione pomeridiana si passeranno in rassegna le singole linee della Toscana (escludendo le più importanti: DD Firenze - Bologna, DD Firenze - Roma, Tirrenica e Firenze – Pisa), delle quali si presenteranno stato attuale, criticità e potenzialità, e si concluderà con una tavola rotonda dedicata alla valutazione delle prospettive di tali linee, con la partecipazione di rappresentanti della Regione, delle Imprese esercenti e di esperti indipendenti.

Il programma in dettaglio


Perché iscriversi prima?

 

Il Convegno "Ferrovie regionali toscane. Stato e Prospettive " si svolge nella Sala Blu dell'Auditorium del Fuligno, che ha una capienza limitata.

 

La prenotazione del posto è garantita attraverso il pagamento della quota, che include anche la colazione di lavoro e l'accesso riservato agli atti del convegno attraverso il portale.

 

L'iscrizione online al convegno è da completarsi inviando una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., contenente:

1.      Nome e Cognome

2.      Dati per fattura

3.      CRO Bonifico

4.      Eventuale ente di affiliazione

 

La quota di iscrizione deve essere versata ENTRO il giorno precedente all'apertura dei lavori (19 GIUGNO 2014), salvo esaurimento posti. E' possibile pagare tramite Bonifico Bancario:

 

UGF BANCA Filiale 002, Agenzia di viale Lavagnini, Firenze

 

codice IBAN: IT54 R031 2702 8000 0000 0003 850

 

Quota iscrizione: 65,57€ + IVA 22% =80€

Quota studenti/CIFI/AMT Toscana: 20,49€ + IVA 22%= 25€

 

Descrizione: Quota iscrizione convegno " Ferrovie regionali toscane. Stato e Prospettive. Quota ordinaria o Quota Studenti 

Sede del Convegno

 

Il Convegno ha sede presso Sala Blu dell'Auditorium del Fuligno. L'Auditorium è situato a 6 minuti a piedi dalla stazione Santa Maria Novella. Percorso Google Maps