Convegni AMT

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni

Newsletter AMT Toscana

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

 



Convegni AMT

Rilancio ferroviario in Val di Sieve: un convegno il 14 novembre

05.11.15 - Il prossimo sabato 14 novembre 2015 si terrà a Pontassieve nella sala convegni BCC "Don Maestrini" in Piazza Cairoli 5, dalle 9:30 fin verso le 13:30, un convegno dal titolo "Con il treno si può.. Per una risposta definitiva e sostenibile alla domanda di mobilità della Val di Sieve e del Mugello". L'iniziativa, volta a rilanciare il servizio ferroviario, è patrocinata dal Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze, da Legambiente e da AMT toscana ed è promossa dall'Associazione Vivere in Valdisieve e dalla Rete Valdisieve Verso Rifiuti Zero. Introdurranno l'evento gli interventi di Francesco Alberti, ricercatore di urbanistica all'Università di Firenze e membro del comitato scientifico di AMT, di Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana, e di Roberto Livi dell'Associazione promotrice Vivere in Valdisieve.

Leggi tutto...

Ferrovie regionali toscane. Stato e prospettive

Appuntamento organizzato da CIFI e AMT Toscana il Venerdì 20 Giugno 2014 presso l'Educatorio del Fuligno a Firenze

Il programma in dettaglio

Anche in Toscana è aperta un’ampia e viva discussione sulle ferrovie regionali, che muove da un lato dalle lamentele per servizi spesso insoddisfacenti e dall’altro dall’insufficienza delle risorse economiche disponibili sia per interventi di adeguamento dell’infrastruttura e del materiale rotabile, sia per l’esercizio.

Leggi tutto...

"Binari e Urbanistica a Livorno": un convegno di AMT il 22/10/2014

16.10.14 - Il 22 ottobre alle 15:30 si terrà nel Centro Congressi di Villa Henderson a Livorno, il convegno "Binari e Urbanistica a Livorno. Tram, tram-treni e treni come efficaci strumenti della mobilità urbana, di area vasta e di quella turistica legata alle prospettive di sviluppo del porto passeggeri", organizzato da AMT Toscana e coordinato dall'Ing. Costagliola, Presidente della Fondazione Piaggio. L'evento si annuncia di particolare interesse per la prevista presenza, fra gli altri, del sindaco di Livorno Ing. Filippo Nogarin, dell'Assessore alla mobilità del Comune di Livorno Arch. Giovanni Gordiani e del Segretario Generale dell'Autorità Portuale di Livorno Dr. Massimo Provinciali.   Obiettivo del covegno è mettere in evidenza l'importanza di disporre di un avanzato sistema di trasporti su rotaia, al fine di promuovere la competitività dell'Area Urbana Tirrenica e la necessità di coniugare efficacemente i piani urbanistici con quelli del trasporto pubblico, coordinando ad ogni livello di governo del territorio le scelte localizzate e di mobilità. Le positive esperienze concretizzatesi da tempo in Europa per mezzo di soluzioni tranviarie, di tram-treno e ferroviarie costituiscono un utile riferimento per promuovere il ritorno alla rotaia, in controtendenza a quanto praticato da decenni in Italia, privilegiando gli investimenti stradali.

Leggi tutto...

Il prossimo 11 febbraio il convegno sul Trasporto Pubblico nell'area fiorentina organizzato da AMT e CIFI

19.01.14 - AMT e CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) sezione Toscana hanno deciso di organizzare insieme un convegno dal titolo "Il trasporto pubblico nell'area metropolitana fiorentina" che si terrà il prossimo 11 febbraio alle ore 15 nella sede dell'Associazione Industriali di Firenze in Via Valfonda 9 al 1° piano.

Nella seconda metà degli anni novanta con il Piano Regolatore Vittorini e le successive varianti la Giunta comunale fiorentina guidata da Mario Primicerio, con Regione Toscana e Ferrovie dello Stato ridisegnò l'assetto del trasporto pubblico nell'area metropolitana inserendolo nel piano di attraversamento della città da parte della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli. Ferrovie, Regione ed Enti locali concordarono la sistemazione  delle linee ferroviarie regionali  e delle stazioni ferroviarie, compresa la collocazione della nuova stazione TAV, e dell'approccio a quest'ultime. 

Leggi tutto...